Il progetto A che gioco giochiamo, finanziato dal Bando Gioco d’Azzardo Patologico (GAP) e contrasto all’usura grazie ai fondi dell’8xmille della Chiesa Avventista del Settimo Giorno è in corso d’opera.

Lino Farao, responsabile del progetto, ci aggiorna in merito al work in progress di questo importante progetto territoriale per sensibilizzare e prevenire il GAP, in collaborazione con ARCAT Abruzzo e diverse associazioni territoriali.

Fra le numerose e capillari iniziative di questi otto mesi di attività, rendicontiamo in particolare 3 macro aree di intervento:

  • Scuola. Gli esperti dell’ARCAT Abruzzo hanno tenuto incontri formativi in tre scuole superiori di Avezzano, somministrando oltre 300 questionari. Dai dati raccolti è emerso che il 15% degli studenti ha problemi legati al gioco d’azzardo
  • Incontri sul territorio. Sono stati organizzati numerosi incontri di sensibilizzazione rivolti alla cittadinanza in collaborazione con quattro Comuni che hanno coinvolto attivamente 150 persone.
  • Informazione e formazione. Si sono svolti incontri formativi presso i Centri di Accoglienza straordinari per migranti da cui è emerso che l’azzardo è fra i disagi più diffusi.