C’è un otto per mille che sostiene la salute da sempre

Roma, 18 maggio 2021

Sin dalle origini la Chiesa Avventista è impegnata nella promozione di stili di vita in grado di prevenire la malattia e procurare benessere. Per questo motivo in California, l’area di Loma Linda, prevalentemente abitata da avventisti, è considerata una delle cinque “Blue Zone” del pianeta, ovvero una regione nella quale la popolazione vive più a lungo.

«Anche in Italia, dove peraltro la Sardegna è un’altra “Blue Zone”, riteniamo sia possibile migliorare la nostra condizione fisica, adottando stili di vita adeguati. Investiamo oltre 400 mila euro del nostro cinque e del nostro otto per mille su questo versante, promuovendo la salute e il benessere psicofisico della persona», afferma Stefano Paris presidente della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno. «Per questo la nostra campagna di informazione è imperniata su questi temi. Un argomento particolarmente sensibile in questo 2021».

Il 25 per cento circa dell’otto per mille percepito dalla Chiesa Avventista sostiene, sul territorio nazionale, progetti per il benessere e la tutela della salute: campagne di sensibilizzazione contro le dipendenze, seminari su cibo e alimentazione, checkup sanitari gratuiti offerti alla cittadinanza, sostegno ad altri enti del terzo settore, oltre a un’intensa attività editoriale a favore di un’informazione scientifica e rigorosa. Da poco ha interamente sostenuto un’edizione speciale della storica rivista Vita&Salutededicata al tema del Covid-19 https://vitaesalute.net/vitasalute-speciale-covid-19-versione-ridotta/

«Nel 2021», spiega Paris, «abbiamo in programma di finanziare organizzazioni di ricerca quali la Fondazione Comitans[1]e l’Istituto Tumori di Milano[2], associazioni nazionali di volontariato come A.I.D.O., realtà educative come le Associazioni Sportive Dilettantistiche. Oltre a costruire partnership condivise con tutte le organizzazioni con le quali abbiamo collaborato negli anni».

La Chiesa Avventista, nata negli Stati Uniti nel 1863, oggi è diffusa in quasi tutto il mondo e conta oltre venti milioni di fedeli. L’attenzione per la prevenzione e lo stile di vita sano è parte integrante della sua comprensione dell’esperienza di fede cristiana. 
https://ottopermilleavventisti.it/la-chiesa-avventista-e-la-salute/

In Italia, nel 1986, ha firmato l’Intesa con lo Stato ed è per questo motivo che, fin dagli inizi dell’attivazione del sistema, partecipa alla ripartizione dell’otto per mille spendendolo integralmente per finanziare progetti umanitari, sociali – di assistenza e beneficienza – e culturali. 

«Non spendiamo un solo euro per il finanziamento del culto, perché, ispirati dalla filosofia del dono, i nostri fedeli lo sostengono con generosità», conclude Paris.

Rassegna stampa:


[1]Per approfondire il progetto Primi Mille Giorni che l’otto per mille contribuisce a sostenere https://fondazionecomitans.org/primi-mille-giorni-di-vita/

[2]Per approfondire il progetto DIANA WEB sostenuto https://vitaesalute.net/