Anche la Chiesa avventista di Parma si è attivata per donare 400 mascherine del tipo FFP2 marchiate CE ai medici e operatori sanitari del reparto di rianimazione dell’Ospedale Maggiore.

Le mascherine sono state consegnate venerdì 24 aprile al Dott. Luciano Bortone e alla primaria del reparto rianimazione Dott.ssa Sandra Rossi.

Il Dottor Bortone, medico anestesista, rianimatore all’ospedale di Parma, ringraziando la comunità sottolinea: «Grazie perché siete sempre presenti, ma soprattutto attenti alle nostre esigenze».

Il pastore Daniele La Mantia racconta: «La relazione che ci lega agli amici dell’Ospedale Maggiore si è consolidata in tanti anni di collaborazione. Nel tempo la comunità avventista di Parma, grazie ai volontari ADRA, l’agenzia umanitaria della Chiesa, all’otto per mille avventista e alle campagne di raccolta fondi, ha sostenuto l’ospedale e continua a farlo anche in questa emergenza».

Altre 100 mascherine sono destinate, invece, ai volontari dell’Assistenza Volontaria e saranno consegnate al presidente Roberto Carvin.

Parma è anche una delle 33 sedi ADRA Italia in cui è attivo il progetto “Distribuzione Alimentare” finanziato dall’otto per mille avventista. Tramite la collaborazione con il Banco Alimentare 30 famiglie tra Parma e provincia ricevono pacchi con derrate alimentari e beni di prima necessità.

«Le famiglie che si rivolgono a noi» spiega il pastore La Mantia «sono aumentate durante l’emergenza Covid ed è difficile intercettarle a causa della loro reticenza a chiedere aiuto. A volte però, alcuni escono dalla spirale del silenzio, lanciando un SOS. Grazie alla segnalazione della Fondazione Adventum, che si occupa di soggetti sovraindebitati, abbiamo portato alimenti e beni di prima necessità a una famiglia di giostrai composta da 4 adulti e due bambini uno di 7 anni e uno di 4 mesi.»